marted́, 17 luglio 2018 07:57
Home
Contatti
EVENTI___________
Musica
Teatro
Arte
Dibattiti
Cinema
CIRCOLO_____________
Studio e Sala Prove
Associazione e Circolo
DIDATTICA____________
Corsi e Formazione
Insegnanti
Approfondimenti
MATTAVIDEO
LA WEB RADIO AGRO SOUNDSYSTEM
ASCOLTA I NOSTRI LIVE DEL VENERDI

OFFICINA MUSICALE AUTOPRODUZIONE
menutam.jpg
<<MY SPACE OMA>>
Newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai periodicamente informazioni su eventi, iniziative e concerti dell'exmattatoio






Home arrow Arte
Arte
Don't forget Bosnia - MOSTRA FOTOGRAFICA PDF Stampa E-mail

Inaugurazione il 18 Novembre ore 19.00

DON'T FORGET BOSNIA

Mostra fotografica de Massimo Vita

Image

"Don't forget Bosnia" racconta il Paese a vent'anni dall'inizio della guerra, l'assedio di Sarajevo, le emozioni di Srebrenica e la città simbolo di Mostar. L'orrore della guerra alle spalle e il lascito delle sue ferite tutt'ora tangibili. Racconta di un Paese diviso alla ricerca di una riconciliazione nazionale.

 

Leggi tutto...
Enrico Ocirne Piccirillo - MOSTRA FOTOGRAFICA PDF Stampa E-mail

VENERDI 9 NOVEMBRE

VERNISSAGE MOSTRA FOTOGRAFICA

Enrico Ocirne Piccirillo

Image

Image 


“La morte non era una cosa brutta, era il ritorno all'origine, era lo specchio col quale ci confrontavamo per evitare la vanità ed il desiderio di potere.”

Leggi tutto...
Mostra fotografica di Alessia Rulli PDF Stampa E-mail

Inaugurazione il 22 aprile ore 18.30

 

I VICINI DI CASA

Street art: nuovi occhi sui palazzi di Roma

Mostra fotografica di Alessia Rulli

 Image

Graffiti e stencil metropolitani, nuove anime di un condominio a cielo aperto.

Image 

“MAGARI QUI SE VUOI CI INFILI UNA FOTINA”


L'arte urbana è un fenomeno ormai diffusissimo anche nella metropoli romana e stabilisce col cittadino un rapporto molto più naturale dei mille cartelloni pubblicitari che affollano i nostri spazi, infatti nasce per assurdo, proprio come forma di rivolta all’assuefazione visiva dei paesaggi urbani, richiama libertà d'espressione, voglia di conquistare nuovi spazi e di riqualificare quelli vecchi.
I personaggi degli stencil diventano come certi vicini di casa che a volte non conosciamo ma sono sempre presenti nel nostro campo visivo, quasi gente di quartiere che pian piano impariamo a conoscere e apprezzare.
Visioni dal basso e l'uso di focali grandangolari sono la chiave interpretativa degli scatti che propongono una passeggiata tra i nuovi vicini di casa.

 

Foto digitali stampate su forex.

 

More info:

 

Alessia Rulli

www.flickr.com/photos/rulli

MOSTRA DI GIANCARLO FEDERICO PDF Stampa E-mail

dal 23 marzo 2012

Volti quartetti assolo nella città dei segni

Quando Hieronymus Bosch raccontava nei suoi dipinti la gente del suo tempo vedeva mostri grotteschi in infernali agglomerati urbani e uomini nudi inglobati in paradisi campestri. Quando Callot descriveva il suo tempo disegnava... personaggi in maschera irridenti e cerimoniosi. Lo sguardo di Giancarlo Federico sull'umanità del suo tempo è pieno di curosità e di serena meraviglia.


Image

 

 Lo immagino che cammina nelle sue città labirintiche e piramidali e che disegna instancabile tutto quello che vede usando quello che gli capita sotto mano: pezzi di carta volati da una finestra, biglietti del tram obliterati, tazzine da caffè e coppette di gelato. E le persone sono contente di essere ritratte da lui perché lo fa in modo particolare ed originale: non le descrive per come appaiono ma per come sono caratteristiche diverse e ben riconoscibili. Perché, diversamente dalle folle 'graffite' di Keith Haring, le sue non sono masse uniformi e omologate ma multietniche e consapevoli della propria varietà culturale ed estetica, dentro città dense di vita ma non caotiche, con un senso profondo che le unisce e le caratterizza. Il senso unificante è la creatività individuale espressa da ogni abitante e questa qualità profonda è cosi evidente che ognuno la espone sulla propria testa in capelli incredibili, la porta addosso come abito e la espone senza imbarazzo addirittura tatuandola sul volto e sul corpo. Gli abitanti delle città di Giancarlo Federico sono orgogliosi di testimoniare la propria creatività e così si riconoscono da lontano vedendo dipinto sul volto dell'altro o cucito addosso: l'amore per l'arte o per la musica, per l'architettura, la fotografia, per i fiori, per i viaggi, per il colore, per la vita.


Image

 

 Giancarlo Federico si diploma al liceo artistico, instituto d'arte sez. fotografia e accademia di belle arti sez. decorazione. Si dedica parallelamente al cinema di animazione ed elabora videoproiezioni in ambito teatrale. Svolge l'attività di grafico.
I GIORNI DELLA RUGGINE PDF Stampa E-mail

MOSTRA FOTOGRAFICA DI MARZIA ANTINORI

dal 23 febbraio 2012

Image 

“I giorni della ruggine”

Il significato simbolico della ruggine , graffiato dolcemente da un obiettivo, minimalista e spietato.

Solitario e chirurgico nel rappresentare “il matrimonio muto in un centro rottami”,  è un inno alla poesia del degrado (inteso sia come luogo fisico, che come sentimento)e della società post-industriale.

Marzia Antinori, classe '92, studentessa di Filosofia con una passione bruciante per la fotografia da ormai 7 anni, ci porta all’interno di un ambiente deprimente.

Image 

“La ruggine preserva le cose, pur mutandone l’aspetto…” afferma,  in cui la fatiscenza e l’abbandono di ex siti industriali (mai riconvertiti) possono tranquillamente considerarsi  “la nuova archeologia”.

Un archeologia sentimentale, disperata, impregnata di ermetismo,in cui i soggetti vagano liberamente sotto i filtri “recuperati” (parabrezza di vecchie auto, specchi frantumati, nylon ecc.) della reflex di Marzia.

“Lei sarebbe là, così pesante
Con il suo ventre di ferro
E le sue balze di latta
I suoi tubi di acqua e di febbre
Lei correva sui suoi binari
Come la morte alla guerra
Come l’ombra negli occhi
C’è tanto lavoro
Tanti e tanti colpi di lima
Tanta pena e tanto dolore
Tanta collera e tanto ardore
E ci sono tanti anni
Tante visioni sovrapposte
Di volontà accumulata
Di ferite e di orgogli
Metallo strappato al suolo
Martirizzato dalla fiamma
Piegato, tormentato, creepato
Ritorto a forma di sogno”

BORIS VIAN

Image 

 

 

<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 Prossimo > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 47

TESSERA ARCI 2013

PARTITO IL NUOVO TESSERAMENTO ARCI
L'ARCI sostiene la cultura! 

Image
La tessera dell'Exmattatoio vale un anno di eventi, arte, musica,teatro, cinema, formazione e tanto altro...La tessera da diritto a partecipare alle attività del circolo e a ogni momento della vita democratica dell'associazione.
WEB LINK
Partner
Galleria Immagini
nudo ele 3 per sito.jpg
OFFICINA FORMAZIONE

Impararsuonando – Laboratorio di Apprendimento Musicale

Il laboratorio Impararsuonando è un progetto permanente dell’Exmattatoio – Officine Culturali rivolto a bambini, giovani , anziani, ai professionisti della musica ma anche, e soprattutto, a chi non ha mai preso uno strumento musicale in mano. Il laboratorio secondo i principi della decrescita felice promuove un percorso musicale dedicato alla pratica musicale e non all’ambito teorico e accademico. Impararsuonando promuove uno studio della musica nell’ottica della socialità e convivialità.
Gli strumenti vengono suonati e mai analizzati, si promuovono settimanalmente laboratori di insieme e di condivisione tra le varie classi, dedicando particolare attenzione all’improvvisazione, al senso del ritmo come movimento fluido e continuo, alla tradizione orale e alle musiche popolari.
Integrandosi con le attività dell’OMA (Officina Musicale Autoproduzione) fornisce agli allievi e docenti workshop, seminari, giornate di libera improvvisazione, scambi musicali e culturali in uno spazio autogestito e liberamente autoprodotto.
Il Laboratorio si propone di sostituire il sistema scolastico e accademico con una rete di risorse e di personale educativo, cui gli individui possano rivolgersi liberamente in relazione ai propri bisogni e interessi. 

Impararsuonando ha attivato i seguenti corsi:

Chitarra elettrica e classica Lorenzo Siani
Basso e Laboratori Pop-rock  Fabio Accurso
Batteria Gaetano de Carli
Canto Annalisa Marcello
Armonica a bocca Andrea Ienco
Ukulele e Didattica per bambini da 0 a 6 anni Angelo Capozzi
Tromba Alessio Guzzon

Laboratorio Corale Valentina Vetrano
Laboratorio di Arti Circensi e Giocoleria Compagnia Circo Sonambulos
 
e inoltre
"Incominciamopresto" - Musica per bambini da 0 a 24 mesi
"Musicamaestro"  – Musica per bambini da 24 a 36 mesi
"Musicamaestro"  -  da 3 a 5 anni
"Matta Orchestrina" Didattica strumentale - da 6 a 8 anni
secondo la Music Learning Theory a cura di Angelo Capozzi
 

 

NEWS E PRIMAPAGINA

 

saletta-front.jpg

saletta-retro.jpg